Idea Ginger
Faq Contatti Come funziona Login progettista
Sport
Obiettivo sostenibilità: 3 - Salute e benessere 10 - Ridurre le disuguaglianze
870 raccolti su € 5.000 17 % obiettivo raggiunto 15 sostenitori -47 giorni
Sostieni il progetto
Il nostro obiettivo, anche se preferiamo dire il "nostro grande sogno", è quello di ristrutturare un playground di basket presente all'esterno della nostra struttura e di intitolarlo ad Ezio Rossi.

Ezio è stato un nostro dirigente storico che è scomparso recentemente. Una figura centrale, un punto di riferimento per grandi e piccini della nostra realtà e che ha donato la sua esistenza a tutti, anche a quelli che si sono avvicinati o hanno solamente sfiorato il mondo Antal Pallavicini. Lo ha fatto sempre con modi garbati e gentili, con gesti e parole che facciamo fatica a dimenticare.

Ha sempre definito l’Antal la "sua casa" e non desideriamo far si che continui a restare tale ma migliorandola e applicando ed estendo tutti i suoi valori umani. Infatti vogliamo dar vita ad uno spazio che sia bello, oltre che funzionale e adeguato all’esigenze degli atleti iscritti ma anche dell’intera città di Bologna. Aiutaci anche tu!

Perché un playground di basket in onore di Ezio Rossi

“Per me la Pallavicini è stata ed è una seconda casa.
Un qualcosa di importante che ho contribuito a far crescere negli anni”.

Questa è stata una delle ultime dichiarazione di Ezio Rossi rilasciata durante un'intervista ai nostri canali social e sito web.

L'Antal Pallavicini è una realtà storica del territorio bolognese che permette a più di 500 giovani atleti di avvicinarsi e di vivere le diverse discipline sportive (calcio, basket, pallavolo e ginnastica artistica) in maniera diversa rispetto ad altre società e/o polisportive.
La nostra vision, infatti, è quella di "creare un centro di aggregazione per ragazzi e ragazze dove TUTTI possono praticare l’attività sportiva che preferiscono. Tutti abbiamo ricevuto un talento. Scoprirlo e farlo fruttare è lo sport più avvincente".

Il basket è da sempre un'attività centrale nella nostra struttura e fino ad un anno fa il punto di riferimento è stato Ezio.

Ezio non era un semplice dirigente ma molto di più. Una vita vissuta per la Pallavicini e dove si occupava di tutto: non solo di scartoffie e burocrazie ma anche di tutto quello che era il lato umano dei ragazzi.
Era sempre pronto a dare consigli, a convincere i bambini più piccoli ad avvicinarsi al basket. In maniera molto scherzosa cerca spesso di dirottare i piccoli del calcio al basket. 

È scomparso improvvisamente durante la pandemia, nessuno di noi si aspettava di non vederlo mai più. 

Vogliamo ricordarlo, omaggiarlo perché con gratuità e amore ha permesso alla Pallavicini di farsi conoscere all'interno e all'esterno del nostro contesto grazie ai suoi modi gentili e rivolti all'aiuto del prossimo. Il basket era la sua vita e il suo sport preferito: è da qui che vogliamo partire.

Cosa vogliamo realizzare

Abbiamo un sogno. Un sogno che non però non possiamo realizzare da soli ma insieme a te e con il tuo prezioso aiuto. Vogliamo rendere la casa di Ezio, almeno una parte, un posto che sia a sua immagine e somiglianza, un luogo che rispecchi i suoi valori e che lo ricordino.

Disponiamo di diversi spazi esterni e tra questi c'è anche un campo di basket che vogliamo ristrutturare. L'obiettivo, oltre che intitolarlo a lui, è quello di creare anche un luogo di aggregazione per i nostri atleti e per i cittadini di Bologna. Un posto aperto a TUTTI e che sia bello, piacevole, confortevole proprio come era il nostro Ezio. Un posto che possa essere vissuto con pienezza e amore.

Perché Ginger e il crowdfunding

Un progetto ambizioso che richiede un aiuto di massa: motivo per cui l'Antal Pallavicini ha deciso di affidarsi a Ginger. L'obiettivo è quello di raccogliere 5000 euro. Una cifra che si aggiungerà a quelli già ricevuti grazie alla generosità dei nostri partner, che abbiamo accantonato per questo progetto.

La somma ci permetterà di effettuare tutto il rifacimento del campo da basket. Allo stato attuale il playground non è in buone condizioni e quindi anche un po' abbandonato a se stesso: l'asfalto è consumato, ci sono molte buche e tutto questo non permette di giocare con la massima tranquillità. 

Con il tuo aiuto vogliamo rimetterlo a nuovo e in sicurezza, oltre che a sistemare la zona circostante. 
Ogni donazione ricevuta ci permetterà di:

  • rifare la superficie;
  • allestire una copertura attorno al campo;
  • rifare le linee di gioco;
  • mettere a disposizione nuovi canestri.

Vogliamo farlo nel più breve tempo possibile per permettere sin da subito agli iscritti e ai cittadini bolognesi di farne uso. Sarà un modo anche per creare momenti di condivisione con eventi a tema per ragazzi e adulti. 

Il basket che unisce sotto il segno di Ezio. L'Antal Pallavicini che diventa grazie a te e al tuo supporto un mezzo per veicolare lo sport, la condivisione, l'integrazione e la voglia di generare bene e amore. Aiutaci a realizzare il nostro sogno!

Chi siamo

Siamo una Polisportiva storica bolognese, una realtà che ingloba sport e giovani, il tema dell'integrazione e della Chiesa.

L’Arcivescovo di Bologna Cardinale Giacomo Lercaro nel 1955 ebbe in dono il complesso “Pallavicini". In considerazione dei problemi sociali di allora, il Cardinale volle destinare il complesso stesso a tre finalità: 

  • una casa per giovani bisognosi dell’Appennino e del meridione; 
  • un centro professionale dove i giovani potessero imparare un lavoro; 
  • una polisportiva con lo scopo di propagandare e praticare l’attività sportiva intesa come mezzo di formazione fisica e morale della gioventù, nello spirito dei principi cristiani, prefiggendosi – fra l’altro – di promuovere un sano impiego del tempo libero e favorire la crescita culturale ed umana degli atleti e loro famigliari.

Il Cardinale Giacomo Lercaro delegò don Giulio Salmi per la realizzazione di tali obiettivi. Ora quest’opera, insieme a tutte le altre che sono sorte intorno alla Villa Pallavicini (Villaggio della Speranza, Casa di Accoglienza per Lavoratori “Bartolomeo Dal Monte”, Centro Diurno per Anziani “Card. Nasalli Rocca”, Case per Ferie) sono gestite dalla Fondazione Gesù Divino Operaio che è un Ente Diocesano della Chiesa Bolognese.

Antal significa “Antonio” in ungherese. Nella prima riunione del Consiglio di Presidenza (18 novembre 1959) fu deciso di indicare il nome Antal alla Polisportiva Pallavicini a ricordo dell’ufficiale ungherese – appunto Antal Pallavicini – eroe della rivoluzione magiara. Durante “i fatti di Budapest del 1956” fece da custode al Cardinale Mindszenty, Primate d’Ungheria; per la sua lotta generosa a favore della libertà, fu processato a porte chiuse e fucilato. Antal Pallavicini appartenne al ramo ungherese della nobile famiglia antica proprietaria della Villa, in cui ha sede la nostra Polisportiva.


Conosci il progettista

244126285_264300609033574_4959056094493326053_n

Antal Pallavicini - ANTAL PALLAVICINI

Siamo una Polisportiva storica bolognese, una realtà che ingloba sport e giovani, il tema dell'integrazione e della Chiesa. L’Arcivescovo di Bologna Cardinale Giacomo Lercaro che nel 1955 ebbe in dono il complesso “Pallavicini”. In considerazione dei problemi sociali di allora, il Cardinale volle destinare il complesso stesso a tre finalità: una “casa”per giovani bisognosi (dell’Appennino e del meridione), un “centro professionale” (i giovani debbono imparare un lavoro), una “polisportiva” (con lo scopo di propagandare e praticare l’attività sportiva intesa come mezzo di formazione fisica e morale della gioventù, nello spirito dei principi cristiani, prefiggendosi – fra l’altro – di promuovere un sano impiego del tempo libero e favorire la crescita culturale ed umana degli atleti e loro famigliari). Il Cardinale Giacomo Lercaro delegò don Giulio Salmi per la realizzazione di tali obiettivi. Ora quest’opera, insieme a tutte le altre che sono sorte intorno alla Villa Pallavicini (Villaggio della Speranza, Casa di Accoglienza per Lavoratori “Bartolomeo Dal Monte”, Centro Diurno per Anziani “Card. Nasalli Rocca”, Case per Ferie) sono gestite dalla Fondazione Gesù Divino Operaio che è un Ente Diocesano della Chiesa Bolognese. Antal significa “Antonio” in ungherese. Nella prima riunione del Consiglio di Presidenza (18 novembre 1959) fu deciso di indicare il nome Antal alla Polisportiva Pallavicini a ricordo dell’ufficiale ungherese – appunto Antal Pallavicini – eroe della rivoluzione magiara. Durante “i fatti di Budapest del 1956” fece da custode al Cardinale Mindszenty, Primate d’Ungheria; per la sua lotta generosa a favore della libertà, fu processato a porte chiuse e fucilato. Antal Pallavicini appartenne al ramo ungherese della nobile famiglia antica proprietaria della Villa, in cui ha sede la nostra Polisportiva.


simonebiancofiore95@gmail.com

News

Giorgio Ropa su Ezio Rossi

Postato il 29/11/2022 by ANTAL PALLAVICINI

Giorgio ha avuto il piacere di conoscere il nostro amato Ezio. L'aneddoto, la sua panda e tanto altro: ecco il racconto.

Continua a leggere


Laura Cenesi su Ezio Rossi

Postato il 24/11/2022 by ANTAL PALLAVICINI

Il giorno dell'addio e i motivi per cui Ezio merita un playground: le parole della nostra Laura

Continua a leggere

Commenti dei sostenitori

Mirco Baroncini - 29/11/2022

ricordando EZIO e tutto il bene che ha fatto per la Polisportiva Antal Pallavicini

Dante Monari - 24/11/2022

Bellissima e lodevole iniziativa a cui molto volentieri ho partecipato. Saluti. Dante Monari

244126285_264300609033574_4959056094493326053_n ANTAL PALLAVICINI

Grazie di cuore Dante!

Matteo Zini - 22/11/2022

Quando sarà il momento se avete bisogno di manovalanza io ci sono! Ciao! Matteo

244126285_264300609033574_4959056094493326053_n ANTAL PALLAVICINI

Grazie di cuore Matteo!

[Anonimo] - 21/11/2022

Ezio merita di essere ricordato dando un campetto ai "suoi ragazzi" per poter giocare in sicurezza

244126285_264300609033574_4959056094493326053_n ANTAL PALLAVICINI

Grazie di cuore Chiara!

Sostenitori

Ecco i gloriosi GINGERs che hanno sostenuto il progetto finora:

Ginger Stefano Dalloli

Ginger Iannone

Ginger gabriele cervellati

Ginger Mirco Baroncini

Ginger Emil Banca Credito Cooperativo - Contagio Solidale

Ginger Graziano Bracali

Ginger Carmelo Lagana

Ginger Andrea Maestripieri

Ginger Dante Monari

Ginger Antonio Simoni

Ginger Matteo Zini

Ginger Fabio Guizzardi

Dillo a tutti!

CONDIVIDI


COPIA IL LINK

SOSTIENI

 

€10

Foto ricordo, lettera di ringraziamento e autografi

Potrai essere protagonista il giorno dell'inaugurazione. Ti verrà scattata una foto ricordo e ti verrà inviata una lettera di ringraziamento con gli autografi dei giocatori della nostra Prima squadra di basket.

3 SOSTENITORI

 

€20

Un cornetto con il Direttore

Ti ospiteremo nella nostra Polisportiva per offrirti una colazione che farai insieme al nostro il Direttore. Sarà un momento di condivisione e di ringraziamento.

1 SOSTENITORE

 

€50

Organizza il tuo "Torneo Sociale"

Potrai essere libero di organizzare un torneo utilizzando il playground. Ti metteremo a disposizione tutto lo spazio necessario per creare un evento che abbia scopi sociali.

3 SOSTENITORI

 

€100

Una giornata con la Prima squadra

Potrai partecipare o semplicemente assistere in prima persona ad un allenamento della nostra Prima squadra di basket che partecipa al campionato di Serie D. Vivrai i momenti che ci avvicinano ad una gara di campionato e ti faremo vedere e percepire emotivamente la preparazione alla sfida della settimana.

 

€500

Torneo tra Aziende o Aziendale

Ti permetteremo di utilzzare il playground per dar vita ad un momento di condivisione e di sport tra i colleghi della tua azienda. Sarà possibile, inoltre, anche poter creare un torneo tra più aziende del territorio.

FAI TU

Donazione libera

Puoi donare ciò che vuoi e ogni contributo ti renderà protagonista, insieme a noi, di questo sogno. Grazie!

IMPORTO MINIMO €5

8 SOSTENITORI