Idea Ginger
Faq Contatti Come funziona Login progettista
Audiovisivo | Sociale
Obiettivo sostenibilità: 10 - Ridurre le disuguaglianze 12 - Consumo e produzione responsabili 16 - Pace, giustizia e istituzioni solide
3.940 raccolti su € 4.000 99 % obiettivo raggiunto 77 sostenitori -43 giorni
Sostieni il progetto
Aiutaci a portare avanti il nostro lavoro di inchiesta su mafie e criminalità a Bologna. Abbiamo bisogno del tuo supporto per poter continuare a dare voce a tutte le denunce di cittadini e cittadine che ogni giorno segnalano situazioni di opacità, sfruttamento, paura e omertà. Situazioni che troppo spesso non vengono alla luce, rimangono sommerse e nascoste. Dopo aver realizzato cinque inchieste negli scorsi anni, il nostro obiettivo è quello di realizzare altre due videoinchieste per denunciare la presenza delle mafie in città, per dare voci alle segnalazioni, per fare in modo che le cose cambino. Con il tuo aiuto potremo permettere a chi lavora alle inchieste di avere le giuste tutele contro sempre più frequenti querele temerarie, avere attrezzature migliori e, soprattutto, più tempo per andare a fondo e portare alla luce quei collegamenti che troppo spesso rimangono casi isolati. Sostienici per un’informazione indipendente, per dare voce, per continuare a raccontare!


La forza delle inchieste giornalistiche è creare fratture. Un prima e un dopo nella consapevolezza su un determinato fenomeno. Nel nostro caso, su casi legati a mafie e criminalità in una città che si sente ancora lontana da un radicamento mafioso. I casi, le segnalazioni, le operazioni dicono altro: a Bologna mafie e criminalità sono presenti, troppo spesso, però, non vengono riconosciute o, peggio, rimangono sottotraccia. Incendi, paura, violenza, reati economici, nomi noti e meno noti si intrecciano senza essere collegati. 


Lo scopo delle inchieste di Libera Bologna è andare in direzione contraria. Mettere insieme i tanti segnali che attraversano la città, ma soprattutto le segnalazioni di cittadine e cittadini che negli ultimi anni ci hanno raccontato decine e decine di voci, fatti, storie. È proprio dalle segnalazioni che sono nate le ultime inchieste: su via Saffi, tra paura, omertà e riscatto; su due casi di criminalità legati alla musica neomelodica, tra Sant’Agata Bolognese e il Pilastro; sulla situazione di sfruttamento lavorativo e sul rischio di infiltrazioni mafiose in Interporto; sul mondo nascosto del Dopolavoro ferroviario, dove si intrecciano milioni di euro in arrivo, strani incendi e una presunta estorsione pluriaggravata dal metodo mafioso, che sarebbe stata portata a termine con la complicità di esponenti di primo piano della ‘ndrangheta; sulla ristorazione bolognese, tra strani investimenti, imprenditori che aprono decine di locali, ristoratori costretti ad abbandonare il centro storico, una concorrenza sempre più forte dove si trovano anche nomi di personaggi vicini ad organizzazioni criminali. 


Fare inchieste giornalistiche non è scontato. Richiede tempo, soldi e tutele. In molte delle nostre inchieste le testimonianze sono anonime: segno di una diffusa paura di denunciare e raccontare pubblicamente fatti che riguardano le comunità di una strada, di un quartiere o di una città. Testimonianze che tuteliamo, prendendoci la responsabilità di dare comunque loro voce. 

In molti casi le inchieste creano fratture: anche altre persone iniziano a parlare, la comunità fa rete intorno a una situazione o a un caso che la riguarda, le istituzioni prendono atto di quello che succede e cercano soluzioni. Ma non solo: le inchieste danno fastidio a chi è coinvolto nei casi raccontati e così arrivano anche diffide e querele che quasi sempre chiedono di non rendere pubbliche le inchieste. 


Le inchieste sono però, crediamo, di interesse pubblico e la scelta non può che essere quella di andare avanti. Abbiamo ancora tanti casi da raccontare, tante segnalazioni da portare alla luce, tanti collegamenti da far emergere.

Abbiamo già in progetto due nuove videoinchieste, produzioni indipendenti che vorremmo fare uscire nei prossimi mesi. 

Ma per farlo abbiamo bisogno del tuo supporto!


Ecco i nostri obiettivi:

  • Con 4.000 euro potremo coprire i costi per produzione, post-produzione e racconto per immagini, oltre che i costi delle visure catastali necessari per realizzare la prima nuova video-inchiesta. Se non raggiungeremo questo obiettivo, non riusciremo a portare avanti il nostro lavoro. 
  • Se arriveremo a 8.000 euro potremo coprire i costi delle spese legali, che stiamo sostenendo per difenderci dalle querele e diffide che sono arrivate, e i costi dei lavoratori e delle lavoratrici che realizzano le inchieste.
  • Se raggiungeremo i 15.000 euro potremo sostenere i costi per la realizzazione della seconda videoinchiesta che abbiamo in cantiere: i costi di produzione e post-produzione, il lavoro di chi le realizza e i costi assicurativi per tutelarci da possibili future querele.

Il tuo contributo è indispensabile: sostieni la realizzazione delle prossime videoinchieste e aiutaci a rendere Bologna una città più giusta!

Non conosci Libera Bologna? 

Libera Bologna è il coordinamento provinciale di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie. Dal 2007 ha promosso e collaborato a centinaia di iniziative in tutta la provincia di Bologna, lavorando insieme ad enti locali, associazioni, imprese cooperative, organizzazioni sindacali e istituti scolastici con l’obiettivo di costruire una comunità consapevole e attenta contro le mafie e per promuovere la cultura della legalità democratica. Siamo attivi in moltissimi settori: formazione nelle scuole, progetti in carcere, campi estivi di impegno e formazione, organizzazione di festival. Gestiamo anche Villa Celestina, il primo bene confiscato riutilizzato socialmente a Bologna e ci occupiamo della promozione del riutilizzo dei beni confiscati sul nostro territorio. Libera Bologna è poi attiva nell'ambito dell'informazione con anche un podcast, "Sentiti Libera".

Conosci il progettista

Logo Libera Bologna

Giulia Carati - Libera Bologna APS

Libera Bologna è il coordinamento provinciale di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie. Dal 2007 ha promosso e collaborato a centinaia di iniziative in tutta la provincia di Bologna, lavorando insieme ad enti locali, associazioni, imprese cooperative, organizzazioni sindacali e istituti scolastici con l’obiettivo di costruire una comunità consapevole e attenta contro le mafie e per promuovere la cultura della legalità democratica. Il coordinamento dell'Associazione è attivo in moltissimi settori: formazione nelle scuole, progetti in carcere, campi estivi di impegno e formazione, organizzazione di festival. Gestiamo anche Villa Celestina, il primo bene confiscato riutilizzato socialmente a Bologna e ci occupiamo della promozione del riutilizzo dei beni confiscati sul nostro territorio. Libera Bologna è poi attiva nell'ambito dell'informazione, con la realizzazione di videoinchieste e del podcast "Sentiti Libera".


organizzazione@liberabologna.it

News

Al momento non ci sono news pubblicate.

Commenti dei sostenitori

[Anonimo] - 28/02/2024

Grazie mille

Donatella Iacondini - 23/02/2024

Grazie per il vostro impegno!

Patrizia Spadea - 25/02/2024

Bisogna far sapere che ci sono queste realtà … grazie del vostro lavoro!

Marco Giuliani - 24/02/2024

Bravi. Continuate così!

Laura Calligaro - 23/02/2024

Grazie per quello che fate! Buon lavoro!

Luigi Nardacchione - 21/02/2024

Supportiamo il giornalismo d'inchiesta!

Cinemovel Foundation - 21/02/2024

Avanti cosi

Alessandro Caprara - 20/02/2024

daje

Franco Ronconi - 20/02/2024

Fossi giovane come voi mi tufferei nell'attività che fate. Vi adoro

[Anonimo] - 20/02/2024

Il lavoro di Libera è prezioso, in tutti i territori, le mafie sono sempre più sofisticate nelle nell'occupazione dei diversi settori e mercati. Sosteniamo le inchieste contribuendo come possiamo, mia nonna diceva "tanti tantilli fanno un tantó". Bibbi

Enzo Bevar - 20/02/2024

C'è tanto bisogno di raccontare Bologna da un'angolazione diversa. Grazie

DAVIDE STANZANI - 16/02/2024

Con i complimenti per i lavori svolti ed un in bocca al lupo per quelli aa venire, Davide

[Anonimo] - 17/02/2024

👏👏👏

Silvia Beretta - 16/02/2024

Da parte di Silvia, Giacomo, Pietro ed Enea. Sperando si aprano nuove crepe, si sollevino domande, si (s)muovano le coscienze. Con un grande GRAZIE!

[Anonimo] - 14/02/2024

Grazie per il vostro giornalismo d'inchiesta

Francesca Rispoli - 13/02/2024

Senza informazione Libera e di qualità, capire le mafie (e quindi sconfiggerle) é impossibile. Strappiamo il velo!

Sostenitori

Ecco i gloriosi GINGERs che hanno sostenuto il progetto finora:

Ginger AUSER TERRITORIALE DI BOLOGNA ODV ETS

Ginger Lorenzo Viglianisi

Ginger Rolando Riva

Ginger Francesco D'Angelo

Ginger Vincenzo Bifone

Ginger Patrizia Spadea

Ginger Cristiana Costantini

Ginger Francesca Palumbo

Ginger Mauro Filini

Ginger Marco Giuliani

Ginger Maria Chiara Turchi

Ginger Donatella Iacondini

Ginger Lorenzo Pedretti

Ginger Jacopo Curi

Ginger Laura Calligaro

Ginger Alberto Pedrielli

Ginger Zanardi

Ginger Franco Frolloni

Ginger Lorena Ghiaroni

Ginger Laura Pergola

Ginger Silvia Cuttin

Ginger Luigi Nardacchione

Ginger Cinemovel Foundation

Ginger Samuele Galassi

Ginger Vincenzo Branà

Ginger Giuseppe Rizzo

Ginger Alessandro Caprara

Ginger Giulia Cuttin

Ginger Franco Ronconi

Ginger Angelo Miotto

Ginger Enzo Bevar

Ginger Barbara Palmieri

Ginger Carlo Alberto Pacilio

Ginger Fernando Blasioli

Ginger Andrea Bighi

Ginger Rosanna Barrasso

Ginger Federica sirianni

Ginger Luciana Travierso

Ginger Peppe Ruggiero

Ginger Lucrezia Vita Finzi

Ginger Raffaella Pellegrino

Ginger Silvia Beretta

Ginger Alberto Bario

Ginger Elisa Orlando

Ginger Leonardo Poggi

Ginger DAVIDE STANZANI

Ginger Elisa Sangiorgi

Ginger Brando Ricci

Ginger Laura Forni

Ginger Danilo Di Lorenzo

Ginger Antonello Parziale

Ginger Gianmarco Giovannardi

Ginger Pietro Corazza

Ginger ELENA MONICELLI

Ginger Vincenzo Bifone

Ginger Silvia Cavallari

Ginger Francesca Rispoli

Ginger Vincenzo Callegari

Ginger Mara Biondi

Ginger Emil Banca Credito Cooperativo - Contagio Solidale

Ginger Antonio Monachetti

Dillo a tutti!

CONDIVIDI


COPIA IL LINK

SOSTIENI

 

€10

Qualsiasi contributo è importante!

Sostieni il nostro lavoro e, se vorrai, il tuo nome apparirà nei titoli di coda delle prossime video-inchieste!

27 SOSTENITORI

 

€20

Aperitivo offerto a FILI - Festival dell'Informazione Libera e dell'Impegno

FILI è il Festival sull'informazione che organizziamo ormai da 8 anni, a dicembre. Tre giorni di eventi e incontri per raccontare le mafie e riflettere sul mondo del giornalismo. Sarà anche il momento durante cui presenteremo le nuove videoinchieste che avrai contribuito a sostenere! Vieni a conoscerci! Durante l'aperitivo, qualcuno del nostro team sarà disponibile per chiacchierare con te e raccontarti della nostra realtà!

8 SOSTENITORI

 

€30

Aperitivo offerto a Villa Celestina

Non conosci Villa Celestina? E' il primo bene confiscato alle mafie riutilizzato socialmente che gestiamo a Bologna! Nel periodo estivo organizziamo concerti, incontri, eventi e molto altro! Vieni a conoscere la storia del bene e la nostra associazione! Durante l'aperitivo, qualcuno del nostro team sarà disponibile per chiacchierare con te e raccontarti della nostra realtà!

8 SOSTENITORI

 

€50

Videomessaggio degli autori

Scegli questa ricompensa per sostenere il nostro lavoro e riceverai via mail un videomessaggio degli autori delle nostre videoinchieste che ti ringrazieranno personalmente!

9 SOSTENITORI

 

€60

Cesta di prodotti Libera Terra

I prodotti a marchio Libera Terra sono prodotti nelle cooperative che gestiscono i terreni confiscati alle mafie. Pasta, vino, conserve, sottoli e molto altro, con certificazione "bio". Se scegli questa ricompensa, riceverai una cesta con alcuni dei nostri prodotti da provare! Se abiti nella zona di Bologna, proveremo a portartela personalmente così da scambiare due chiacchiere sui nostri progetti!

14 SOSTENITORI

 

€100

Cena con Libera Bologna

Se scegli questa ricompensa, potrete cenare gratuitamente in due a una delle cene che organizziamo ogni anno! Ti invieremo via mail l'invito alle cene e le date in cui sarà possibile partecipare! Vieni a conoscere la nostra realtà e a passare insieme un momento conviviale!

3 SOSTENITORI

Disponibilità: 27

 

€150

Aperitivo con gli autori

Vuoi conoscere il lavoro che sta dietro alla realizzazione di una videoinchiesta, scoprire cosa ci ha mosso a farlo o conoscere meglio la realtà di Libera Bologna? Prendi un aperitivo con gli autori, te lo offriranno loro!

Disponibilità: 10

 

€250

Abbonamento a "Lavialibera"

Se scegli questa ricompensa, ti regaleremo un abbonamento annuale, cartaceo e online, a "lavialibera", la rivista bimestrale nata da Libera Contro le Mafie. Inchieste, interviste, dati e rubriche per un'informazione libera e indipendente. Riceverai anche per email un videoclip di ringraziamento realizzato per te dagli autori delle inchieste!

2 SOSTENITORI

 

€400

Partecipa a un campo di E!State Liberi!

Ogni estate Libera Contro le Mafie organizza decine di campi di formazione e impegno nei terreni confiscati alla criminalità organizzata. E' un'occasione per formarsi, conoscere l'associazione, nuove realtà territoriali e persone da tutta Italia! Dai 14 ai 99 anni! Scegli questa ricompensa, e copriremo noi i costi di iscrizione, vitto e alloggio!

Disponibilità: 5

 

€500

Giornata di team-building a Villa Celestina!

Sei un'associazione o azienda? Ti piacerebbe organizzare un momento di team building per le tue lavoratrici e lavoratori? Scegli questa ricompensa, organizzeremo una giornata per il vostro gruppo a Villa Celestina, il primo bene confiscato alle mafie riutilizzato socialmente a Bologna!

Disponibilità: 5

FAI TU

Fai tu!

Scegli liberamente l'importo con cui vuoi sostenerci e lasciaci la tua mail! Ci accorderemo per farti avere una ricompensa!

IMPORTO MINIMO €5

6 SOSTENITORI