Sociale | Bologna

Mikita è nato con la Sindrome di Down ed è quasi cieco. Il nostro intervento prevede di risolvere almeno in parte il problema e di donargli una vita migliore. AIUTATECI A FAR SI' CHE CIO' POSSA REALIZZARSI PRESTO! …. UN GRAZIE DI CUORE ANCHE DA MIKITA! Così, quando tornerà in Italia per affrontare l'intervento, che avverrà presso il Reparto Oculistica dell'Ospedale di Ravenna, non mancheremo di tenervi informati sull'andamento del suo recupero visivo.

20190330-131840

                                                                          … IO SONO MIKITA

Quando, nel 2018, abbiamo conosciuto Mikita al Centro diurno per bambini disabili di Korma (Regione di Gomel, Bielorussia) non camminava ancora pur avendo compiuto i sette anni di età. Non riusciva a camminare perché non vedeva e non aveva punti di riferimento.

Mikita, affetto da Sindrome di Down, è nato prematuro e questo gli ha causato diverse patologie, tra cui una parziale cecità. Alla sua nascita, alla madre fu consigliato di farlo vivere in Istituto ma lei, con determinazione, decise di tenerlo con sé, pur nella inconsapevolezza di quel che avrebbe comportato la sua disabilità. 

Oggi, a otto anni, cammina solo tenendosi aggrappato alle superfici che può trovare nel suo percorso. Vive coi suoi genitori e la sorellina. Frequenta, alcune ore al giorno, il Centro diurno per bambini disabili impegnato in attività ludiche di apprendimento durante il gioco. Lì, la Direttrice ci ha informato che nel suo paese non sono in grado di trattare la patologia di cui è affetto, ci ha, quindi, chiesto la possibilità di farlo valutare in Italia. È stato, così, visitato all'Ospedale di Ravenna dove hanno affermato che, con un intervento semplice e specifico, dovrebbe acquistare una capacità visiva sufficiente a garantirgli una migliore qualità della vita.

Grazie ai soggiorni in Italia, durante i quali Mikita è stato sottoposto agli esami preliminari, la sua qualità della vita ha subìto qualche miglioramento: la mamma, infatti, venuta a contatto con altre famiglie nella sua stessa situazione, ha compreso che nella disabilità si può vivere e, grazie ai gruppi di sostegno ai quali si è affiliata, trova suggerimenti e utili consigli per vivere meglio e al meglio.

          VOGLIAMO AIUTARE MIKITA AFFINCHE' SI PROSPETTI PER LUI UN FUTURO MIGLIORE  ALL'ORIZZONTE.

                               Per questo VOGLIAMO farlo operare all'Ospedale di Ravenna e ci servono 4000 euro

                                                         … per cui ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO!

Non solo l'intervento avrà un costo, ma ci servono fondi per far venire lui e la sua mamma in Italia.

Dovremo sostenere i costi:

  • - dei permessi 
  • - del viaggio e degli spostamenti 
  • - e il soggiorno in appartamento a Imola dove vivrà il tempo necessario per fare l'intervento, la convalescenza ed i controlli necessari.

Per tutti questi motivi, ti chiediamo di aderire alla raccolta fondi per rendere possibile quello che alla famiglia di Mikita sembra un sogno.

SE LA STORIA CHE HAI APPENA LETTO TI HA COLPITO E TI HA SUSCITATO EMOZIONI, SIAMO SICURI CHE SOSTERRAI MIKITA PERCHÈ: 

  • -  anche tu credi come noi, in una Società più inclusiva soprattutto quando si tratta di bambini.
  • -  anche tu pensi che sia un diritto irrinunciabile di Mikita vivere con la sua Famiglia e non in un Istituto.
  • -  anche tu pensi come noi, che una Comunità che si occupa dei suoi bambini ponga le basi per UN FUTURO MIGLIORE.
  • -  davanti agli occhi di Mikita sei capace di superare la diffidenza verso le "Raccolte Fondi".


INSIEME PER UN FUTURO MIGLIORE - ODV, è il nome della nostra Associazione di volontariato e beneficenza. Fondata nel 1997. 

20190404-213452

È attiva nel Progetto Chernobyl e si occupa di soggiorni di risanamento in Italia dei bambini provenienti dalle zone contaminate della Bielorussia, per offrire loro un periodo di disintossicazione dalle zone colpite dal disastro, ancora oggi altamente contaminate - in particolare ci occupiamo delle Regioni di Gomel e Mogilev. Il nostro impegno è mirato anche a sviluppare la solidarietà tra il popolo italiano e quello bielorusso attraverso progetti mirati a migliorare le condizioni di vita dei residenti che forniscano prospettive per il futuro: abbiamo realizzato interventi nelle scuole; nei centri per bambini, ragazzi e adulti disabili; nei centri per anziani, negli ospedali. 

Abbiamo attivato progetti di risanamento e cura rivolti a bambini e ragazzi disabili. Oltre a organizzare convogli umanitari per le zone maggiormente indigenti. È grazie a questi progetti attivati che abbiamo la possibilità di venire a conoscenza di casi particolari, di bambini affetti da gravi patologie che non hanno la possibilità di essere accuratamente seguite: Mikita è uno di questi casi.

20180713-122929 

La Festa per il 7° Compleanno di Mikita che, in braccio alla mamma, stupito da quanto lo circonda, ha solo una vaga percezione, forse olfattiva, della bella torta che gli sta davanti e che tra poco si troverà a condividere con gli altri bambini bielorussi che lo festeggeranno assieme, per la prima volta in vita sua. 


20180713-122932

Per agevolarlo in questa percezione, tenendolo stretto a sé, la mamma cerca di sporgerlo in avanti 

20180713-122937

….. e, una volta capito di cosa si tratta, l'emozione non tarda ad arrivare con un forte abbraccio al collo della mamma!


20190330-131917

… non riuscendo a vedere ciò che ha in mano, l'istinto lo spinge a portare alla bocca l'oggetto per valutarne l'eventuale commestibilità

Vogliamo che Mikita possa avere una vita migliore e che, migliorando la sua vista, possa finalmente giocare con gli altri bambini, che imparerà a riconoscere non solo attraverso la loro voce.

                                         VOGLIAMO AIUTARLO INSIEME PER UN FUTURO MIGLIORE!

        …. la Mappa delle zone contaminate sul confine Ucraina - Bielorussia proprio a ridosso del reattore esploso


È per vero che sono ormai trascorsi 33 anni dal tragico incidente al reattore nucleare di Chernobyl - la cui nube radioattiva, sospinta dalle correnti in quota, contaminò vasta parte dell'Europa ma soprattutto la vicina Bielorussia, ed in particolar modo le Regioni a ridosso del confine con l'Ucraina, dove si trovava il Reattore Nucleare che, tuttora, per quanto "inscatolato" in un sarcofago di cemento armato e da una volta in acciaio rinforzato, continua ancora ad essere una minaccia; non solo per i Paesi limitrofi come la Bielorussia, che dopo il fatidico 26 Aprile 1986, ne subì le conseguenze più gravi, ma anche per tutto il resto dell'Europa.

Ma le complicanze imputabili alle radiazioni sono ancora tante e causate da vari radionuclidi come il Cesio-137, lo Stronzio-90 e il Plutonio, ancora presenti nel terreno e nelle falde acquifere, per cui occorreranno millenni prima che si esaurisca la loro carica velenosa.

I loro tempi di dimezzamento hanno stime lunghissime tanto che continueranno a minacciare l'ambiente per buona parte del prossimo secolo. 

L'esposizione cronica a questi fattori sulle popolazioni provoca effetti devastanti causando l'insorgenza di diverse e gravi patologie. Ospitare i bambini in zone pulite e nutrirli con alimenti non radioattivi rappresenta l'unico modo di dar loro una speranza. Dati incoraggianti sono stati divulgati dal Dipartimento Educazione Bielorusso ove si attesta un gran beneficio derivante dai soggiorni di disintossicazione; a sostegno, il CNR di Padova certifica che in 31 giorni di soggiorno in Italia i bambini perdono il 35/50% di Cesio. 

Nel frattempo, i loro danni continuano ancora a manifestarsi a vari livelli e i bambini ne sono purtroppo una triste realtà:

                                        -  per questo il nostro impegno è fondamentale ancora oggi, 

                                        -  per questo non bisogna abbassare l'attenzione,

                                       -  per questo quelle popolazioni hanno ancora bisogno di noi

                                        E tra loro c'è qualcuno che ha ancora più bisogno degli altri.

                                                                             AIUTACI:

                 INSIEME PER UN FUTURO MIGLIORE NON È UN'IDEA MA IL NOSTRO MODO DI VIVERE

News

Al momento non ci sono news pubblicate.

Sostenitori

Ecco i gloriosi GINGERs che hanno sostenuto il progetto finora:

Ginger Antonello Bueti

Ginger Rita Dalfiume

Ginger lucia lucchi

Ginger Elisa Baruzzi

Ginger VALENTINA BAIOCCHI

Ginger PASINI FRANCA

Ginger MONICA MEDICI

Ginger Luca T.

Ginger Marco Baruzzi

Ginger Giuseppe ballandi

Ginger "IO CAMMINO" Gruppo cammino Monterenzio

Ginger Gualandi Giovanna

Ginger GIANLUCA ROMAGNOLI

Ginger Sara Valentini

Ginger Raffaella Benini

Ginger pasotti pierina

Ginger Ursenna Velardi

Ginger Mario e Silvana

Ginger Carla Albini

Ginger Sergio & Angela

Conosci il progettista:

Immagine2

Sergio Croci - INSIEME PER UN FUTURO MIGLIORE (ODV) - IMOLA

Salve! Siamo l'Associazione "Insieme Per Un Futuro Migliore" che, dal 1966, si occupa della salute dei bambini bielorussi provenienti dalle zone contaminate dal reattore nucleare di Chernobyl. Siamo attivi nel Progetto Chernobyl e ci occupiamo di soggiorni di risanamento in Italia dei bambini provenienti dalle zone contaminate della Bielorussia, per offrire loro un periodo di disintossicazione dalle zone colpite dal disastro, ancora oggi altamente contaminate - in particolare ci occupiamo delle Regioni di Gomel e Mogilev. Il nostro impegno è mirato anche a sviluppare la solidarietà tra il popolo italiano e quello bielorusso attraverso progetti mirati a migliorare le condizioni di vita dei residenti che forniscano prospettive per il futuro: abbiamo realizzato interventi nelle scuole; nei centri per bambini, ragazzi e adulti disabili; nei centri per anziani, negli ospedali. Abbiamo attivato progetti di risanamento e cura rivolti a bambini e ragazzi disabili. Oltre a organizzare convogli umanitari per le zone maggiormente indigenti. E' grazie a questi progetti attivati che abbiamo la possibilità di venire a conoscenza di casi particolari, di bambini affetti da gravi patologie che non hanno la possibilità di essere accuratamente seguite: Mikita è uno di questi casi.


sergio.croci2@alice.it

Dillo a tutti!

CONDIVIDI


COPIA IL LINK

Lascia un commento

52%

2.090

raccolti su € 4.000

52 %

obiettivo raggiunto

31

sostenitori

-29

giorni

SOSTIENI

 

€10

MIKITA TI MANDA UN BEL BACIONE

СПАСИБО! Spasiba! … GRAZIE! Il tuo contributo ci sarà d'aiuto nel raggiungimento dell'obiettivo, riceverai via e-mail una cartolina di ringraziamento.

4 SOSTENITORI

 

€20

MIKITA GRAZIE AL TUO AIUTO POTRA' VEDERE IL SORRISO DELLA SUA MAMMA

БОЛБШОЕ СПАСИБО ЗА ТО ПОЖЕРТВОВАНИЕ … Balshoi spasiba za to pozhertvovaniye! MILLE GRAZIE PER LA DONAZIONE! Che ci aiuta tanto nel raggiungimento dell'obiettivo. Riceverai via e-mail una cartolina di ringraziamento e una foto di Mikita e dei suoi "nuovi" occhi.

5 SOSTENITORI

 

€30

VORRESTI ANCHE TU UN ABBRACCIONE FORTE FORTE DA MIKITA .... AIUTALO!

БОЛБШОЕ СПАСИБО ЗА ТО ПОЖЕРТВОВАНИЕ! … Balshoi spasiba za to pozhertvovaniye! MILLE GRAZIE PER LA DONAZIONE! Che ci aiuta sostanziosamente nel raggiungimento dell'obiettivo. Riceverai via e-mail una cartolina di ringraziamento, più una foto di Mikita e dei suoi "nuovi" occhi. Leggerai il tuo nome nei ringraziamenti, nella settimana della donazione, nel profilo dell'Associazione.

6 SOSTENITORI

 

€50

MIKITA SARA' FELICE PERCHE' POTRA FINALMENTE AMMIRARE I COLORI E LA BELLEZZA DEL MONDO CHE LO CIRCONDA

БОЛЬШОЕ СПАСИБО ЗА ТО ЩЕДРОЕ ПОЖЕРТВОВАНИЕ! … Balshoi spasiba za to vashe shchedroye pozhertvovaniye! MILLE GRAZIE PER LA TUA GENEROSA DONAZIONE! Che ci aiuta enormemente nel raggiungimento dell'obiettivo. Riceverai via e-mail una cartolina di ringraziamento con una foto di Mikita e dei suoi "nuovi" occhi, più una foto che lo ritrae nella vita di tutti i giorni. Leggerai il tuo nome nei ringraziamenti, nella settimana della donazione, nel profilo Facebook dell'Associazione. Riceverai inoltre il racconto (in formato digitale) "Quando atterrano gli aerei" sulle vicende di Chernobyl e l'accoglienza dei bambini bielorussi.

7 SOSTENITORI

 

€100

GUARDA LA MIA FOTO E NON AVRAI DIFFICOLTA' NEL FARE LA SCELTA GIUSTA

БОЛЬШОЕ СПАСИБО ЗА ТО ЩЕДРОЕ ПОЖЕРТВОВАНИЕ! … Balshoi spasiba za to vashe shchedroye pozhertvovaniye! UN MILIONE DI GRAZIE PER LA TUA GENEROSISSIMA DONAZIONE! Un passo enorme per il raggiungimento dell'obiettivo. Riceverai via e-mail una cartolina di ringraziamento con una foto di Mikita e dei suoi "nuovi" occhi. Leggerai il tuo nome nei ringraziamenti, nella settimana della donazione, nel profilo Facebook dell'Associazione. Riceverai inoltre un video di ringraziamento da Mikita e la sua Famiglia, unitamente al racconto (in formato digitale) "Quando atterrano gli aerei" sulle vicende di Chernobyl e l'accoglienza dei bambini bielorussi.

5 SOSTENITORI

 

€200

FALLO VEDERE, FATTI VEDERE!

БОЛЬШОЕ СПАСИБО ЗА ТО ЩЕДРОЕ ПОЖЕРТВОВАНИЕ! … Balshoi spasiba za to vashe shchedroye pozhertvovaniye! UN MILIONE DI GRAZIE PER LA TUA GENEROSISSIMA DONAZIONE! Un passo enorme per il raggiungimento dell'obiettivo. Riceverai via e-mail una cartolina di ringraziamento con una foto di Mikita e dei suoi "nuovi" occhi. Leggerai il tuo nome nei ringraziamenti, nella settimana della donazione, nel profilo Facebook dell'Associazione. Riceverai inoltre un video di ringraziamento da Mikita e la sua Famiglia, unitamente al racconto (in formato digitale) "Quando atterrano gli aerei" sulle vicende di Chernobyl e l'accoglienza dei bambini bielorussi. Potrai inviare anche tu un video a Mikita e lui ti risponderà mostrandoti il luogo nel quale abita e in che modo è migliorata la sua vita.

2 SOSTENITORI

FAI TU

MIKITA CONTA SULLA TUA GENEROSITA E TI LASCIA LIBERO DI DECIDERE QUANTO VUOI DONARE

Non vi saranno parole, baci o abbracci sufficienti per ringraziarti, ma avrai sicuramente la riconoscenza di Mikita, nostra e di tutti coloro che gli vogliono bene. La nostra ricompensa sarà commisurata alla tua generosità. Potrai leggere il tuo nome nei ringraziamenti del profilo Facebook dell'Associazione e saremo lieti di inviarti una foto di Mikita.

IMPORTO MINIMO €5

2 SOSTENITORI