Sociale | Beni comuni | Scienza & Ricerca

Abbiamo bisogno del tuo sostegno per acquistare un "ecografo portatile" finalizzato alla diagnosi tempestiva delle emorragie uterine "a letto della paziente", che possono insorgere nei reparti di degenza nelle fasi di travaglio, durante il parto e nel post-partum. L’ecografo portatile sarà acquistato con i fondi raccolti e donato al Reparto Maternità dell’Ospedale Maggiore di Bologna.

Mi chiamo Eulalia e sono una neo mamma, non giovanissima, e proprio per questo ancora incredula di esserlo diventata.  Il progetto “Mamma in sicurezza” nasce dalla mia esperienza di donna, inaspettatamente gravida, trovatami a partorire in piena emergenza per il Corona Virus. Un momento in cui l’entusiasmo e le proiezioni personali per il futuro si sono confrontate con timori che non conoscevo, mentre attorno alla “bolla” della mia maternità prendeva piede una realtà che per sempre avrebbe cambiato lo stile di vita di tutti.

L’importanza dell’ecografo portatile nel reparto maternità, l’ho riscontrata nelle ore immediatamente successive al parto, quando con cadenza oraria, le ostetriche dell’ospedale venivano a verificare la mia temperatura e a comprimermi l’addome per verificare lo stato dell’utero. Ricordo il mio sospiro ad ogni palpazione contrapposto al sorriso del personale che soddisfatto diceva: “Ottimo utero contratto”.

La tanta attenzione profusa dalle ostetriche mi ha portata a conoscenza della pericolosità dei possibili prolassi uterini riscontrabili in tutta la durata della gravidanza e dopo il parto, evenienza che se non verificata in tempo, causa gravi emorragie: di qui l’utilità dell’ecografo portatile capace di diagnosticare prontamente (al letto della donna) eventuali complicazioni.

La maternità e la gravidanza sono state per me la sorpresa e la gioia più grande provata nella vita, so che l’età non mi permetterà di rivivere nuovamente questo miracolo, ma voglio condividere con voi quanto ho sentito forte nel cuore dopo aver visto la premura delle ostetriche ed infermiere prodigandosi per evitare i rischi per le future mamme.

Probabilmente la vita non mi farà vivere un altro parto, ma se posso (se possiamo assieme) aiutare un’altra donna che un giorno proverà questa emozione allora sarà di nuovo gioia, perché fare del bene fa sentire bene!

Per questo ho bisogno del tuo aiuto: l’ecografo ha un costo di 18.300€ e con il tuo sostegno sarà possibile raggiungere l’obiettivo e regalare questo importante strumento a tutte le future mamme che partoriranno all’Ospedale Maggiore di Bologna.

Ecografo portatile e Reparto Maternità Ospedale Maggiore di Bologna

brochure-01_5ebL’incidenza delle emorragie post-partum (sono le più pericolose) si aggira intorno al 5% del totale delle donne partorienti. Si verificano, in genere, nelle prime ore dopo il parto, ma possono accadere anche nelle 12 -24 ore successive. Si calcola che, solo nel 2018, sono morte circa 80.000 donne a causa di tale complicanza. Attualmente in Italia la mortalità materna è di circa 9 madri per 100.000 bambini nati. La diagnosi precoce, in caso di emorragia post-partum, consente di stabilire immediatamente il tipo di terapia (medica, strumentale o chirurgica) e conseguentemente di abbassare notevolmente il rischio di shock emorragico. Infatti le emorragie, che spesso si verificano dopo qualche ora dal parto, avvengono nel reparto di degenza e quindi ad una certa distanza dall’unità travaglio-parto-sala. Per una diagnosi precoce e tempestiva le pazienti devono essere trasportate presso il comparto travaglio-sala operatoria; tale trasporto può risultare fatale. Avere a disposizione uno strumento portatile (Ecografo) consente di fare la diagnosi c.d. “a letto della paziente” e poter decidere in modo quasi immediato la strategia migliore per salvare la futura madre.

L’ecografo portatile trova un efficace utilizzo anche nelle situazioni critiche intra-partum, oltre che nella diagnostica materno-fetale, durante tutte le delicate fasi del periodo prodromico avanzato e di travaglio. Anche queste fasi spesso vengono vissute dalle madri nei reparti di degenza, quindi ad una determinata distanza dall’unità travaglio-sala-parto. 

La Maternità del Ospedale Maggiore di Bologna con il nostro aiuto potrà quindi essere dotata di uno strumento che aumenterà certamente ed in maniera sostanziale, la sicurezza delle future madri della nostra città, durante tutte le fasi del parto.

Con il patrocinio di ComunediBologna eu0300Bologna_Soli

manuel-schinner

News

Al momento non ci sono news pubblicate.

Sostenitori

Ecco i gloriosi GINGERs che hanno sostenuto il progetto finora:

Ginger Eulalia Santato

Ginger GE Healthcare

Ginger Gabriele Scrima

Ginger Cristina Calamassi

Ginger Francesca Gaggioli

Ginger Ele e Leo

Ginger Gianni Piffari

Ginger Elisa Massari

Ginger Roberta Garuti

Ginger Francesca Padovani

Ginger Giovanna Silvana Parrinello

Ginger Fabio Lanzarini

Ginger Sergio Bondi

Ginger Simona Rocchi

Ginger Jessica dal borgo

Ginger Silvia Casagrande

Ginger saretta marotta

Ginger Desideria Zappoli

Ginger Eleonora Sallese

Ginger Annamaria cuomo

Ginger Massimiliano Belluzzi

Ginger Domenico Ietto

Ginger Elena Brunelli

Ginger Melanj cortese

Ginger Giuseppe Vitiello

Ginger Luca Gadler

Ginger Stefania Nappi

Ginger Nicola Nicoletti

Ginger Rizzoli Nicola

Ginger Sergio Mangiavillano

Ginger Cosimo Resta

Ginger BRUNO RIZZOLI

Ginger Mauro Grassilli

Ginger Maria maddalena puopolo

Ginger Leonardo Cinti

Ginger Emanuele Rizzoli

Ginger Laura perrone

Ginger Linda Sanvido

Ginger Claudio Fabbri

Ginger Piero Daniela Fornaro

Ginger Andrea Sabatini

Ginger Giampaola Fiumi

Ginger mario

Ginger Ambra Angius

Ginger Eleonora Zappoli Thyrion

Ginger Rebecca e Riccardo Rosati

Ginger Chiara Mega

Ginger Nancy Prugger

Ginger Marco Vignoletti

Ginger Ciro Morra

Ginger Marcella Arnone

Ginger Lucia Daniela Tota

Ginger Enrico rosso

Ginger Raffaella Mancuso

Ginger Raffaella Mancuso

Ginger Fabiana Minicucci

Ginger Raffaella Cataneo

Ginger catia ronchetti

Ginger Valentina Schiano

Ginger Alessandro Stagnoli

Conosci il progettista:

no name

Eulalia Santato - neo-mamma

Sono Eulalia, sono nata a Rovigo ma vivo a Bologna da sempre. Lavoro in banca sin da quando ero giovanissima. Ho sempre desiderato diventare mamma, ma nella mia testa pensavo che c'era tempo procrastinando le cose finché nell'estate del 2019 la vita ha deciso per me regalandomi l'esperienza più forte sin d'ora provata, la gravidanza, ma soprattutto l'emozione più bella : diventare mamma e stringere tra le braccia un figlio. Durante questo "percorso" i miei sogni e l'attesa si sono confrontati con la pandemia Covid 19 e come per tutti noi anche la mia visione delle priorità è cambiata, sentivo e sento la necessità di restituire il bene che ho ricevuto e ringraziare in modo concreto la maternità dove ho dato alla luce mio figlio.


mammainsicurezza@gmail.com

Dillo a tutti!

CONDIVIDI


COPIA IL LINK

Lascia un commento

100%
Obiettivo raggiunto!

18.304

raccolti su € 18.300

100 %

obiettivo raggiunto

88

sostenitori

0

giorni

SOSTIENI

FAI TU

Offerta libera

Quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno. (Maria Teresa di Calcutta)

IMPORTO MINIMO €5

42 SOSTENITORI

 

€20

Con un offerta di 20,00€

Riceverai un segnalibro e matita con logo in ricordo del tuo supporto prezioso.

21 SOSTENITORI

 

€50

Con un offerta di 50,00€

Riceverai la lattina salvadanaio loggato "Mamma in sicurezza" con all'interno cioccolatini di prima scelta, più un video di ringraziamento in esclusiva per te personalizzato da uno dei testimonial.

12 SOSTENITORI

 

€100

Con un offerta di 100,00€

Riceverai la lattina loggata "Mamma in sicurezza" contenente il grembiule da Chef, più un video di ringraziamento in esclusiva per te personalizzato da uno dei testimonial.

8 SOSTENITORI

Disponibilità: 92

 

€500

con un offerta di 500,00€

Il tuo nome sarà apposto nella targhetta che verrà consegnata alla maternità dell'Ospedale Maggiore. Sarai invitato e potrai partecipare come ospite VIP alla cerimonia di consegna dell' ecografo portatile durante la conferenza stampa con la presenza dell'assessore Matteo Lepore e di almeno uno dei testimonial.

3 SOSTENITORI

 

€1.000

Pallone ufficiale della serie A Tim

Pallone ufficiale della serie A del derby Inter-Milan del 9/2/2020, donato ed autografato dall'Arbitro Nicola Rizzoli. Inoltre il tuo nome sarà apposto nella targhetta che verrà consegnata alla maternità dell'Ospedale Maggiore. Sarai invitato, se vorrai partecipare, come ospite VIP alla cerimonia di consegna con presenza dell'assessore Matteo Lepore.

1 SOSTENITORE

Esaurita!

 

€2.000

Maglia di ROBERTO BAGGIO autografata

Maglia di Roberto Baggio, autografata, della sua ultima partita in serie A (Milan-Brescia). Il tuo nome sarà apposto nella targhetta che verrà consegnata alla maternità dell'Ospedale Maggiore. Sarai invitato e potrai partecipare come ospite VIP alla cerimonia di consegna alla presenza dell'assessore Matteo Lepore.

1 SOSTENITORE

Esaurita!