Audiovisivo | Sociale
Obiettivo sostenibilità: 10 - Ridurre le disuguaglianze 11 - Città e comunità sostenibili

Aiutaci a completare, con delle animazioni, i documentari che stanno girando su di noi. In questo modo potremo raccontare le nostre storie in prima persona ed essere protagonisti fino in fondo del percorso che ci ha portato dalla strada alla casa.

900x210-banner-

***Aggiornamento***

Abbiamo raggiunto il primo obiettivo e "la casa per le nostre storie" è ormai una realtà. Vogliamo ringraziare tutti i sostenitori che fino ad oggi ci hanno permesso di continuare questo meraviglioso viaggio. Oggi, con il contributo di La BCC ravennate, forlivese e imolese abbiamo finalmente la certezza che le animazioni di Studio Croma potranno illustrare i monologhi dei protagonisti, ma non è ancora finita. Mancano ben tre giorni e sarebbe meraviglioso se li utilizzassimo per raggiungere un secondo, piccolo, grande obiettivo. Poter fare delle nuove animazioni grafiche e delle nuove illustrazioni per scandire gli episodi del film. Virginia Caldarella e Arianna Gheller si occuperanno rispettivamente di fare le illustrazioni e di realizzare l'animazione. 

Il costo del lavoro e dei materiali necessari è di 3.000 €, dobbiamo quindi arrivare a 10.000€

In fondo non manca molto, continuate a sostenerci: progettiamo insieme anche questo pezzo che può impreziosire e rendere ancora più accogliente la casa delle nostre storie.

In questo video Arianna vi racconta com'è stata l'esperienza di animare la sequenza dei titoli per il primo episodio.


***

Chiudi gli occhi e pensa alla tua vita. I ricordi da bambino, l'adolescenza, il primo lavoro, le serate, il matrimonio… ora aprili e pensa a come sei finito qui, dove sei ora, alla tua casa, a ciò che hai, a chi sei e al percorso che hai fatto! Questo è quello che stiamo facendo.

Siamo l’equipe e i partecipanti di un progetto di abitare sociale che si chiama “Housing First, prima la casa”. Molti di noi hanno conosciuto la strada, l’emarginazione, la comunità e ad un certo punto della vita avevano perso la casa. 

Una troupe sta girando una serie di documentari brevi nei nostri appartamenti, con noi. Le riprese sono iniziate e, insieme agli autori, abbiamo scritto dei monologhi che possono essere inseriti nei corti attraverso delle animazioni.

Abbiamo bisogno del tuo contributo per costruire letteralmente le immagini e raccontare in prima persona questo viaggio, duro e tortuoso, che ci ha finalmente portato in una nuova casa dalla quale possiamo ripartire per il nostro futuro.

The passengers - la serie


“The Passengers”, i viaggiatori, è una serie in 5 episodi che racconta le storie di un gruppo di partecipanti al progetto Housing First di Ravenna, Faenza, Lugo e Bagnacavallo e del loro viaggio verso un posto chiamato casa. Ogni episodio ha la durata di 15 minuti ed è composto da una parte di osservazione della vita quotidiana e da una parte di racconto in prima persona fatto da ciascuno dei protagonisti.

Le storie che raccontiamo sono spesso dolorose, parlano di perdite, dipendenze, di strada, di accoglienza in comunità, di povertà ma anche di riscatto, di incontri positivi, di umanità, nei percorsi che ciascuno dei protagonisti intraprende per trovare la propria via verso un futuro migliore, partendo proprio dalla casa.

Tutto infatti nasce dalla casa, dal mettere finalmente di fronte a chi non ne godeva, il diritto a una casa vera, propria. Quindi non un posto letto in dormitorio, non un alloggio precario e assistenziale, di fortuna, ma un’abitazione vera, propria. Alle storie dei protagonisti si affiancano quelle dell’equipe educativa che realizza il progetto, affiancandoli attraverso i principi fondamentali e gli strumenti di Housing First

Secondo il metodo Housing First la casa viene prima di tutto. A chi entra nel progetto viene fornito un alloggio in cambio del rispetto di poche regole: contribuzione ai costi di progetto relativi all'appartamento, prendersi cura della casa, delle relazioni con inquilini, col vicinato e partecipare alle riunioni con gli operatori.

Il primo episodio, terminato nel 2019, sta partecipando a numerosi festival nazionali ed internazionali ed ora, grazie al sostegno della Film Commission Emilia-Romagna, siamo pronti per girare gli altri 4.

La storia di questa serie, fino ad oggi, è quindi una storia di tanti, piccoli, faticosi successi che stanno portando i nostri protagonisti ad un pubblico vero e proprio, fuori da un ambito puramente sociale per dimostrare che non esistono margini e centro, nella società, ma individui che si possono raccontare senza pregiudizi e con pari dignità.

La nostra però è anche una storia di fatica, di passi molto piccoli e di spazi molto stretti che spesso ne rallentano la realizzazione, di ostacoli da superare, della continua necessità di guadagnarsi ogni volta la propria dignità. Per questo motivo le risorse rischiano di non essere mai sufficienti.

La scelta degli autori è stata quella di fare dei documentari insieme ai protagonisti e non su di loro, di costruire a fianco e non dall’alto le trame narrative che si sviluppano negli episodi. Ad oggi i finanziamenti raccolti permettono la realizzazione di tutta la parte di osservazione, dei racconti del quotidiano e i laboratori di auto-narrazione in cui i protagonisti scrivono i monologhi ma manca un ultimo tassello molto importante: le immagini che illustrano questi monologhi. Ne abbiamo preparato una selezione tratta dal pilota, che potete vedere qui sotto.



Per realizzarle c’è bisogno di un mese di riprese in uno studio con degli animatori professionisti che ricostruiranno pezzo dopo pezzo le scene pensate dagli autori e dai protagonisti.

I soldi che vi chiediamo saranno spesi per noleggiare ed acquistare tutto l’occorrente: 

Luci e materiale tecnico (noleggio)..........................................€   800,00

Attrezzature di ripresa (noleggio)............................................€  1500,00

Materiali per costruire le scenografie.......................................€ 1500,00

Oggetti di scena.......................................................................€ 1200,00

Manodopera costruzione e animazione...................................€ 2000,00

Lo studio che ci accompagnerà in questa avventura è "Studio Croma" di Bologna. Un collettivo di giovanissimi autori di animazioni che ha già avuto cura del cortometraggio pilota. I ragazzi di Croma, a dispetto della loro giovane età, hanno già un curriculum di degno rispetto, avendo partecipato e vinto, con i loro corti, molti festival internazionali e realizzato prodotti importanti per RAI, Antoniano di Bologna, Ducati.

A questo punto vi starete chiedendo chi sono i nostri protagonisti e quali sono i monologhi che andremo ad illustrare e avete assolutamente ragione. Per iniziare vi presentiamo Stefano con un brano di sceneggiatura che ha scritto per il documentario. Gli altri ve li presenteremo durante la campagna. 

6

Ora vediamo un’immagine di Stefano, è in camera sua, in canottiera, mentre prepara una sigaretta con aria sorniona. Parte in voice over il racconto della sua storia, che stempera la tensione rimasta sospesa nella casa. “Per un sacco di anni ho costruito e demolito altiforni”, dice Stefano, che poi prosegue col racconto della sua storia professionale, legata per tutta la vita al fuoco. Sulle sue parole che raccontano dettagli del lavoro, partono le “animazioni” che fanno da contrappunto stilistico alla crudezza realista delle scene nella casa. Mattoni di carta salgono sopra mattoni a nascondere una candela, mentre Stefano racconta con voce cantilenante di quando si trovò a lavorare in Romania, a meno trenta gradi fuori e a più milleduecento dentro al forno, il luogo del fuoco. Una musica accompagna le sue parole che ora ci portano in Romagna, un’altra tappa della vita di Stefano, quella precedente alle disgrazie che lo hanno portato qui. Dopo l’epoca degli altiforni Stefano si trovò a fare il giardiniere, a progettare giardini dove c’erano solo colline di terra. Ora vediamo fiori sgargianti e sassi che si affiancano ad altri sassi, a simboleggiare i sentieri nei giardini che Stefano disegnava, “con calma, piano, con metodo”, in quel tempo quasi magico in cui lo chiamavano “il mago dei sassi”. Ma i conti di Stefano col fuoco non erano ancora finiti: un incendio bruciò l’azienda per cui lavorava e così lui si trovò un’altra volta per strada, a intraprendere quel cammino di Passenger che da lì a poco lo avrebbe portato all’alcol e alla casa. Una candela fa colare cera sui sassi di Stefano, poi il fuoco divampa e brucia tutto quanto lo schermo. 


Se sei un appassionato di cinema documentario, se vuoi semplicemente avere ancora più informazioni prima di partecipare e vuoi leggere il dossier completo della serie, contattaci e saremo felici di inviartelo.

Siamo arrivati quasi alla fine. Sicuramente vorrete sapere qualcosa di più anche su Housing First ed anche questo ci sembra giusto. Saremo brevi, promesso!

Che cos'è Housing First?

Il progetto di abitare sociale Housing First nei territori di Ravenna e provincia è gestito dal Consorzio di Cooperative Sociali Sol.Co.. È un modello nato in Nord America e oggi diffuso anche in molti paesi europei, che si pone l'obiettivo di percorrere una via diversa per l'accoglienza dei senza dimora, esterna ai meccanismi solitamente utilizzati dei servizi sociali, nei quali spesso la casa è il punto di arrivo e non quello di partenza. Che si chiami At home/Chez Soi come in Canada, Un Chez-Soi d'abord come in Francia, Casas Primero come in Portogallo e così via, i principi fondamentali del progetto restano imprescindibili: la casa è il primo, innegabile sostegno per gli homeless, in quanto diritto fondamentale della persona, e non può essere subordinato ad altri tipi di supporto. Housing First propone una forte enfasi sulla riduzione del danno, separando l'abitare dagli altri fattori di emarginazione e puntando sul concetto di recovery inteso come ripresa, guarigione, risalita. Da questo punto di vista è un progetto esemplare non solo per il servizio sociale che rappresenta, ma anche e soprattutto per l'approccio scelto che punta alla responsabilizzazione diretta dei partecipanti (senza dimora, pazienti psichiatrici, persone in situazione di svantaggio socio-economico), coinvolgendoli in un dialogo fiduciario con altri servizi del territorio e con la società. A partire dal fatto stesso di riuscire a ricreare un patto tra inquilini non referenziati -anzi, potenzialmente inaffidabili- e proprietari delle case, si avanza un importante passo nel superamento del concetto di “carità” e “assistenza” a vantaggio dei concetti di “fiducia”, “incontro”, “condivisione” e “responsabilità”.

E tu? Hai abbastanza fiducia in noi da aiutarci a finanziare la casa delle nostre storie? La condivideremo con te e la tratteremo con responsabilità!

progetto-senza-

I documentari della serie "The Passengers" sono prodotti dalla Kamera Film in collaborazione con Cooperativa Sociale SolCo - Ravenna, Instant Documentary e con il contributo delll'Emilia Romagna Film Commission 

News

Sprigiona l'energia del territorio

Postato il 13/01/2021 by Housing First - Consorzio SolCo Ravenna

Grazie a voi abbiamo raggiunto il primo obiettivo con tre giorni d'anticipo, sarebbe bellissimo continuare insieme questo meraviglioso viaggio.

Continua a leggere


Più di 80 sostenitori e tanta voglia di arrivare all'obiettivo

Postato il 12/01/2021 by Housing First - Consorzio SolCo Ravenna

Continua a leggere

Sostenitori

Ecco i gloriosi GINGERs che hanno sostenuto il progetto finora:

Ginger Rosa Taschin

Ginger Eleonora Suppi

Ginger Paolo Secci

Ginger Loriana Zambelli

Ginger Raffaella Sutter

Ginger Francesca Gentilini

Ginger Eugenio Valente

Ginger Joana Fresu de Azevedo

Ginger Valeria Gangemi

Ginger Dora Casalino

Ginger La BCC - Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese

Ginger Antonio Benedetto

Ginger Massimo Caroli

Ginger Andrea Martignoni

Ginger cristina banzato

Ginger Lucia Tomba

Ginger Cooperativa Sociale Progetto Crescita

Ginger Andra Maria Saceanu

Ginger Angelo Nicola Papaioannou

Ginger Giulia Ramponi

Ginger Pierfranca Borlone

Ginger Silvio Marchi

Ginger Vanessa Lo Sinno

Ginger Cooperativa Muratori E Cementisti Faenza Società Cooperativa

Ginger Fabio Benini

Ginger COOP SOC ASSCOR

Ginger Simone Righi

Ginger Carolina Medina

Ginger Alessandro Malpezzi

Ginger Paolo Maoret

Ginger idio Baldrati

Ginger Alessandra Arona

Ginger michele ricca

Ginger liviana davì

Ginger Fabrizio Cabitza

Ginger Giulia Giapponesi

Ginger Antonella Beccaria

Ginger Luciana Apicella

Ginger Amarachi Udochukwu Ajuzie

Ginger Valentina Bellotti

Ginger Clara Longhi

Ginger Milena e Nello Amalfitano

Ginger Francesca Amalfitano

Ginger Maria Francesca Malavolti

Ginger Stefano Marrone

Ginger Rossella Malaguti

Ginger Antonio Buzzi

Ginger Laura Luppi

Ginger Silvia Punzetti - Filippo Cicognani

Ginger Laura amadei

Ginger Lucio Altieri

Ginger Carla Francesca Catanese

Ginger Antonella Malavolti

Ginger Franco Calandrini

Ginger Marisa Malavolti

Ginger Strumbo franca

Ginger Jessica Cimatti

Ginger Valentina Samorì

Ginger Lorenzo Torcello

Ginger Davide Pippo

Ginger Chiara Zuccarino

Ginger Roberto Dal Borgo

Ginger gianluca castellini

Ginger Federica Zamponi

Ginger Gabriel Preto Cerini

Ginger Paola Pezzi

Ginger Doriana Filannino

Ginger Maria Annunziata Stenta

Ginger Monia Torre

Ginger Rita Malavolti

Ginger Paolo dalicandro

Ginger Gianni Ramacciotti

Ginger Joana Fresu de Azevedo

Ginger Angela Dall'Olio

Ginger Elisa Guidelli

Ginger Valeria Cassino

Ginger Manuel Vignoli

Ginger Patrizia Bortoletto

Ginger Maria Martinelli

Ginger Paola Di Natale

Ginger Alice Roberta Manca

Ginger Eleonora Marino

Ginger Laura Benini

Ginger Andrea camprini

Ginger Emanuele Buonsanti

Ginger Giacomo Vici

Ginger Ivan Olgiati

Ginger Julia Preto Cerini

Ginger Marta Amalfitano

Ginger Tommaso Valente

Conosci il progettista:

Housing First - Consorzio SolCo Ravenna

Siamo i partecipanti e l'equipe di un progetto sociale chiamato Housing First, che significa "Prima la casa". L'obiettivo di Housing First è quello di contrastare l'homelessness partendo proprio dalla casa, come diritto ed elemento fondamentale da cui ripartire. La cooperativa sociale Sol.Co. è un consorzio di cooperative sociali che persegue l'interesse generale della Comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale gestendo servizi alla persona e servizi per l'inserimento lavorativo delle fasce deboli. Opera nella provincia di Ravenna, ma ha cooperative associate anche nelle province di Ferrara e Forlì-Cesena.


progettohf@solcoravenna.it

Dillo a tutti!

CONDIVIDI


COPIA IL LINK

119%
Obiettivo raggiunto!

8.359

raccolti su € 7.000

119 %

obiettivo raggiunto

100

sostenitori

0

giorni

SOSTIENI

 

€10

Mattone

Benvenuto a bordo! Con il tuo contributo sostieni la serie The Passengers e ci permetti di mettere un mattone in più per costruire la casa per le nostre storie. Riceverai un ringraziamento personalizzato sui nostri canali social e sulla newsletter.

11 SOSTENITORI

 

€20

Coinquilino

Sei dei nostri, grazie al tuo contributo possiamo continuare a costruire la casa per le nostre storie e riceverai un video-ringraziamento personalizzato da uno dei protagonisti o da un membro della troupe e 5 segnalibri illustrati della serie The Passengers.

29 SOSTENITORI

 

€35

Un regalo per te o per chi vuoi

Hai visto la nostra illustrazione ufficiale? Ne vuoi prendere una stampa per te in cartoncino formato A5 o regalarla a qualcuno a cui tieni? Questa è la ricompensa che fa per te. L'abbiamo pubblicata appositamente per queste feste e abbiamo pensato che potesse farti piacere riceverla oltre al video-ringraziamento personalizzato da uno dei protagonisti o da un membro della troupe e 5 segnalibri illustrati della serie The Passengers. Siccome la nostra campagna è "O tutto o niente" non arriverà sicuramente prima della fine della stessa ma niente paura, nel frattempo manderemo a te o a una persona da te indicata una cartolina virtuale con l'anteprima dell'immagine e dove è descritto il tuo regalo. Che aspetti allora? Ordinale subito, affrettati, sono in disponibilità limitata!

7 SOSTENITORI

Disponibilità: 43

 

€50

Compagno di viaggio

Salta su e guarda per primo uno degli episodi che hai contribuito a realizzare. Riceverai 5 segnalibri della serie, un ringraziamento personalizzato da uno dei protagonisti o da un membro della troupe e un link riservato con password per vedere in anteprima una puntata ancora in fase di lavorazione.

29 SOSTENITORI

 

€100

Osservatore speciale

Con il tuo contributo ci avviciniamo sempre più all'obiettivo e potrai vedere in anteprima tutti gli episodi ancora in lavorazione attraverso un link privato con password. Ovviamente riceverai anche tu i segnalibri e il ringraziamento personalizzato da uno dei nostri protagonisti o da un membro della troupe.

7 SOSTENITORI

Disponibilità: 12

 

€150

Consigliere speciale

Se sei appassionato di documentari e vuoi dare il tuo contributo al montaggio finale questa è la ricompensa che fa per te. Oltre ai segnalibri illustrati e ai ringraziamenti personalizzati avrai accesso al link privato per vedere tutti gli episodi, ancora in lavorazione, e la possibilità di partecipare ai questionari di test per dire la tua prima di chiudere il montaggio

1 SOSTENITORE

Disponibilità: 13

 

€300

Collezionista di cimeli

Hai dato un contributo importante e, oltre ai segnalibri illustrati, ai ringraziamenti personalizzati, al link privato agli episodi ancora in lavorazione con la possibilità di partecipare ai questionari di test per dire la tua prima di chiudere il montaggio, desideriamo regalarti uno degli oggetti di scena originali della serie, un pezzo della casa delle nostre storie da custodire! Il tuo nome sarà sui titoli di coda.

3 SOSTENITORI

Disponibilità: 2

FAI TU

Freestyler

Sentiti libero di lasciare l'offerta che vuoi, da 5 euro a ∞, e di concordare con noi la ricompensa. Che tu sia un singolo, un gruppo di persone, un'associazione o uno sponsor, sicuramente il tuo contributo sarà bene accetto e ricompensato!

IMPORTO MINIMO €5

13 SOSTENITORI