IMMAGINE RIVOLUZIONE ok
Eventi | Editoria

La rivoluzione dell'imprenditore è alle porte, ma, niente paura, non servono fucili né bombe né missili: basta un libro che valorizza le radici scientifiche, culturali e artistiche delle nostre imprese, sia le grandi sia le piccole e medie, quelle che i sostenitori dell'economia circolare chiamano "pulviscolo dell'economia diffusa", senza considerare che costituiscono il 95 per cento del nostro tessuto industriale. "La rivoluzione dell'imprenditore" sarà un libro che offrirà strumenti di lucidità e intelligenza alle imprese che non hanno bisogno di "fare sistema", di essere assimilate e mortificate nella loro particolarità per aderire a modelli e a standard ideali; strumenti per orientarsi nel mare magnum della rivoluzione digitale, Industria 4.0. Nato dalle interviste a Armando Verdiglione, inventore della cifrematica, che ha dato il suo apporto a centinaia di imprenditori sulle questioni nodali dell'impresa oggi, il libro può divenire la base per la rivoluzione dell'impresa italiana.

È IN ARRIVO LA RIVOLUZIONE CHE DISSIPA I PREGIUDIZI SULL'IMPRENDITORE E SULL'IMPRESA

Perché, nonostante il nostro paese abbia il più alto tasso d'imprenditorialità del pianeta, gravano ancora tanti pregiudizi ottocenteschi su chi corre il rischio d'impresa? Perché si continuano a considerare "sfruttatori" persone che, come abbiamo constatato in questi anni di crisi, spesso hanno tagliato i loro stipendi pur di evitare la cassa integrazione per i loro collaboratori? Perché le istituzioni italiane, in molti casi, devono bersagliare l'impresa come se fosse il male della società, anziché promuoverla e favorirne la riuscita, considerando che dà lavoro a centinaia di famiglie e produce ricchezza di cui si avvale anche il territorio in cui opera? E perché l'imprenditore dovrebbe sempre abbassare la testa e assecondare ogni proclama, senza interrogarsi sul pulpito che lo sta emanando e sui fedeli che lo stanno diffondendo, con il pretesto che la sua impresa "deve" essere sempre all'avanguardia?

Per fortuna, tra gl'imprenditori, troviamo uomini e donne che pensano, leggono, s'informano, donne e uomini in viaggio che compiono una battaglia ciascun giorno per la qualità della vita nell'ambiente di lavoro e per la valorizzazione delle eccellenze dei loro prodotti e servizi, avvalendosi sì delle nuove tecnologie, ma senza farne la panacea di tutti i problemi.

La vita dell'impresa non è facile: in ciascuna azienda, la difficoltà e la complessità sono da affrontare ciascun giorno. Ma questa è la battaglia a cui l'imprenditore non si sottrae, è la battaglia che produce ricchezza e profitto intellettuale, da cui discende il profitto finanziario, per tutti coloro che vi partecipano. Perché credere semplicisticamente che nell'impresa si giochi l'eterna lotta fra il bene e il male? Perché pretendere che la complessità sia riducibile a pochi tracciati per farla rientrare in schemi prestabiliti, magari soltanto per renderla comprensibile? Ciascuna impresa è in viaggio e l'imprenditore può divenire caso di qualità, se non costringe la sua impresa a "fare sistema", a omologarsi, per paura (come diceva Niccolò Machiavelli: "Per la paura solamente, le città si perdono"). Instaurare dispositivi di parola, di narrazione e di scrittura dell'esperienza, consente all'impresa di qualificare il proprio viaggio in direzione del capitale, del valore assoluto. 

L'IMPRENDITORE PUO' DARE UN APPORTO ALLA CITTÀ E ALLA CIVILTÀ

Se non viene più identificato con una categoria sociale o professionale, l'imprenditore oggi può dare un apporto alla città e alla civiltà, può divenire un esempio per chi non accetta nessun genere di conformismo del pensiero, nessun ideale di società, di città, d'impresa, di vita, a scapito di un altro (che poi diverrebbe motivo di conflitti e rappresentazioni dell'Altro come nemico). Ciascuno può adottare questo approccio, che è un approccio intellettuale, nel viaggio della vita, se, come l'imprenditore italiano, che ha le sue radici scientifiche, culturali e artistiche nel rinascimento, si espone all'ignoto, all'imprevisto, all'improbabile, quindi a ciò che esige il rischio e, come nota Armando Verdiglione, l'altra sua faccia, l'audacia. Il rischio e l'audacia, tuttavia, non sono considerate cose ordinarie, anzi, sono ancora troppi coloro che le considerano cose da osteggiare o quanto meno da cui fuggire, per vivere sereni. Forse, per questo, la più bieca ignoranza della provincia Italia continua a cercare di screditare l'imprenditore? Forse. Intanto, però, il libro "La rivoluzione dell'imprenditore" è indispensabile per valorizzare il contributo che l'imprenditore dà alla rivoluzione verso la qualità ciascun giorno. La rivoluzione dell'imprenditore è la rivoluzione intellettuale dell'Italia, paese dell'arte, della cultura e dell'ingegno, che non può più prendere a prestito una pseudocultura d'impresa, intrisa di beceri luoghi comuni, che minaccia la fine dell'impresa, ne promette la salvezza, mentre, in realtà, giova ai nuovi assetti che si stanno profilando in Europa e nel pianeta.

CONTRIBUISCI ALLA RIVOLUZIONE CHE VALORIZZA L'INGEGNO ITALIANO

Contribuisci alla stampa del libro "La rivoluzione dell'imprenditore", acquistandone una o più copie (riceverai in anticipo il libro in formato e-book) oppure contribuisci all'organizzazione dei dibattiti con l'Autore e esponenti dell'imprenditoria di vari settori, che saranno organizzati nelle principali città d'Italia, acquistandone almeno 50 copie. 

L'ASSOCIAZIONE CULTURALE PROGETTO EMILIA ROMAGNA

L'Associazione Culturale Progetto Emilia Romagna, dal 1987, ha organizzato le sue attività senza scopo di lucro, offrendo opportunità di scambio culturale, di dibattito e di formazione a giovani, imprenditori, dirigenti, insegnanti, agenti di commercio, liberi professionisti (ulteriori dettagli su ilsecondorinascimento.it e lacifradellacitta.it). Dalla collaborazione con imprenditori di vari settori sono nati progetti pilota di brainworking, fra cui i convegni internazionali organizzati con la Nuova Didactica (Scuola di Management di Confindustria Modena), avviatisi nel 2005 con il convegno internazionale dal titolo Brainworking. il cervello dell'impresa. Il business intellettuale in Italia e in Europa per l'avvenire della civiltà planetaria (vai al link http://www.lacifradellacitta.it/brainworking-il-cervello-dellimpresa-il-business-intellettuale-in-italia-e-in-europa-per-lavvenire-della-civilta-planetaria/) e il convegno Le donne e la leadership (21 gennaio 2012, Palazzo d'Accursio, Bologna), organizzato in collaborazione con Unindustria Bologna e AIDDA (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d'Azienda).

Il progetto del libro La rivoluzione dell'imprenditore nasce dall'esigenza, che abbiamo ascoltato in tanti anni di interviste e incontri con gli imprenditori, di valorizzare il loro apporto intellettuale, non solo economico e sociale, alla città e alla civiltà. Per questo, abbiamo intervistato Armando Verdiglione anche a partire dalla sua elaborazione intorno al brainworking: la casa editrice da lui fondata, Spirali, è stata la prima a pubblicare in Italia nel 1997 il libro Sfide per giovani economisti di Emilio Fontela, l'economista che aveva introdotto nel 1988 il termine brainworking nell'ambito del programma Fast dell'UE.

Dall'intervista è nato un libro che offre strumenti di lucidità e intelligenza a chi si trova nella rivoluzione in atto ciascun giorno e non accetta di omologarsi per favorire una rivoluzione presunta ideale.

press@ilsecondorinascimento.it


News

Al momento non ci sono news pubblicate.

Sostenitori

Ecco i gloriosi GINGERs che hanno sostenuto il progetto finora:

Ginger Cristiano Rosa Enza Daniele Gentile

Ginger Giovanni tremoliti

Ginger Franco e Rosanna Pisani

Ginger Simone Serra

Ginger Carmen Solari

Ginger Teresa Riccio

Ginger Teresa Borelli

Ginger Salvatore Torchia

Ginger Luca Nofito

Ginger Eugenio Nofito

Ginger Maria Teresa Caligiuri

Ginger Enza, Daniele Gentile

Ginger tonina spadafora

Ginger Domenico MAGNOLIA

Ginger Carmela Servino

Ginger CUBO SRL

Ginger Claudio Maria Goldoni

Ginger Alice Debbi

Ginger Rodolfo Barbas

Ginger Christian Rodolfi

Ginger Gianfranco Di Nenno

Ginger Enzo Stefani

Ginger Antonio Zappador

Ginger Nicola Zipari

Ginger Krstina Hansic

Ginger Giuseppina campise

Ginger Roberto Elia

Ginger Roberto Elia

Ginger Sam Torchia

Ginger Pam Torchia

Ginger Torchia Carmine

Ginger morena pappalardo

Ginger tonina spadafora

Ginger Maria Rizzo

Ginger Augusto Ponzio

Ginger Daniela Prevedelli

Ginger Susanna Foresta

Ginger Simona Pradotto

Ginger Claudia Foresta

Ginger Mirella Struraro

Ginger Graziano Giacobazzi

Ginger Agnese

Ginger Antonella Silvestrini

Ginger Nadia Pitera'

Ginger Bruno Caristo

Ginger Enza Grillo

Ginger ALESSANDRO ANCESCHI

Ginger Franca Spadafora

Ginger Elisa Melzani

Ginger Romana Capra

Ginger Caterina Giannelli

Ginger Panteha Shafiei

Ginger RANCAN ELETTROTECNICA Srl

Ginger Palma Foresta

Ginger Anna maria riva

Ginger Nadia Lusuardi

Ginger Maria Zipari

Ginger Giuseppe Botti

Ginger CESARE MATTIOLI

Ginger marco muzzarelli

Ginger Roberta coletti

Ginger Francesca Bruni

Ginger Beniamino La Torre

Ginger Saskia Spadafora

Ginger Vincenzo Pisani

Ginger Federica Piacentini

Ginger Anna Maria Palazzolo

Ginger Sergio Dalla Val

Ginger Riccardo Gavioli

Ginger Franco Spaggiari

Ginger DANIELA GASTALDELLO

Ginger Pierluigi Degliesposti

Ginger Carlo Marchetti

Ginger Marco Moscatti

Ginger Fabrizio rancan


Conosci il progettista:

IMMAGINE PROFILO ok

Anna Spadafora - Associazione Culturale Progetto Emilia Romagna

L'Associazione Culturale Progetto Emilia Romagna, dal 1987, ha organizzato le sue attività senza scopo di lucro, offrendo opportunità di scambio culturale, di dibattito e di formazione a giovani, imprenditori, dirigenti, insegnanti, agenti di commercio, liberi professionisti (dettagli su www.ilsecondorinascimento.it e www.lacifradellacitta.it). Dalla collaborazione con imprenditori di vari settori sono nati progetti pilota di brainworking, fra cui i convegni internazionali organizzati con la Nuova Didactica (Scuola di Management di Confindustria Modena), avviatisi nel 2005 con il convegno internazionale dal titolo Brainworking. il cervello dell'impresa. Il business intellettuale in Italia e in Europa per l'avvenire della civiltà planetaria (vai al link http://www.lacifradellacitta.it/brainworking-il-cervello-dellimpresa-il-business-intellettuale-in-italia-e-in-europa-per-lavvenire-della-civilta-planetaria/ ) e il convegno Le donne e la leadership (21 gennaio 2012, Palazzo d'Accursio, Bologna), organizzato con Unindustria Bologna e AIDDA (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d'Azienda). Il progetto del libro La rivoluzione dell'imprenditore nasce dall'esigenza, che abbiamo ascoltato in tanti anni di interviste e incontri con gli imprenditori, di valorizzare il loro apporto intellettuale, non solo economico e sociale, alla città e alla civiltà. Come direttore dell'Associazione, ho intervistato Armando Verdiglione anche a partire dalla sua elaborazione intorno al brainworking: la casa editrice da lui fondata, Spirali, è stata la prima a pubblicare in Italia nel 1997 il libro Sfide per giovani economisti di Emilio Fontela, l'economista che aveva introdotto nel 1988 il termine brainworking nell'ambito del programma Fast dell'UE. Dall'intervista è nato un libro che offre strumenti di lucidità e intelligenza a chi si trova nella rivoluzione in atto ciascun giorno e non accetta di omologarsi per favorire una rivoluzione presunta ideale.


press@ilsecondorinascimento.it

Dillo a tutti!

CONDIVIDI


COPIA IL LINK
Obiettivo raggiunto!

5.150

raccolti su € 5.000

103 %

obiettivo raggiunto

77

sostenitori

0

giorni

SOSTIENI

 

€20

Prenota una copia del libro

Prenotando una copia del libro "La rivoluzione dell'imprenditore", avrai in anticipo la versione e-book.

55 SOSTENITORI
 

€100

Prenota 5 copie autografate del libro

Prenotando 5 copie del libro "La rivoluzione dell'imprenditore", avrai in anticipo la versione e-book e l'autografo dell'Autore su ciascuna copia stampata

15 SOSTENITORI
 

€200

10 copie del libro

Prenotando 10 copie del libro "La rivoluzione dell'imprenditore", avrai in anticipo la versione e-book, l'autografo dell'Autore su ciascuna delle 10 delle copie stampate, che saranno inviate agli indirizzi dei tuoi amici forniti da te.

2 SOSTENITORI
 

€1.000

Sponsor Gold

Prenotando almeno 50 copie del libro "La rivoluzione dell'imprenditore", sarai tra gli sponsor del dibattito (modalità da concordare tel. 3483361991) che sarà organizzato nella tua città con l'Autore e esponenti dell'imprenditoria di vari settori.

2 SOSTENITORI
 

€2.000

Sponsor Platinum

Prenotando almeno 100 copie del libro "La rivoluzione dell'imprenditore", sarai sponsor unico del dibattito (modalità da concordare tel. 348-3361991) che sarà organizzato nella tua città con l'Autore e esponenti dell'imprenditoria di vari settori.

FAI TU

IMPORTO MINIMO € 10 2 SOSTENITORI